[ENGLISH VERSION BELOW]

Sono piuttosto  sicuro che camminando per Palermo, avrete probabilmente notato un edificio che vi ricorda un’altra cultura… Circondato da Parco D’Orleans, il Palazzo reale (vi ricordate cosa potete trovare dentro questo edificio?) e Porta Nuova, questo monnnumento sembra essere messo in ombra da tutti questi luoghi quando invece vi si inserisce perfettamente. E’ circondato da palme e quando camminate dentro il giardino avete la forte impressione di essere in un paese arabo. Sì, avete indovinato: San Giovanni degli Eremiti.
Situata nel bordo orientale del quartiere Albergheria è caratterizzata dalle tondeggianti cupole rosse (simili a quelle presenti nella chiesa di San Cataldo – Via Maqueda).
La chiesa è stata costruita durante il sesto secolo. Alcuni anni dopo, in seguito alla conquista islamica della Sicilia, venne convertita in Moschea. Dopo la fondazione del regno Normanno nel sud dell’Italia, ritornò ai Cristiani grazie a Ruggero II di Sicilia.
La chiesa è a pianta croce Latina con una navata, due corridoi e tre absidi. Ciascuna delle campate quadrate è circondata da una cupola. Il presbiterio, che termina con una nicchia, ha anche una cupola.
Come vi ho detto in precedenza, questo edificio è particolarmente interessante per le sue cinque brillanti cupole rosse, che mostrano chiaramente la persistenza della influenza araba in Sicilia al tempo della sua ricostruzione nel dodicesimo secolo. Il colore rosso delle cupole non è originale, indubbiamente vennero restaurate alla fine del diciannovesimo secolo da Giuseppe Patricolo, il quale avendo trovato pezzi di malta rossa nelle cupole, decise di colorarle tutte di rosso. E questo rende ancor più forte l’impressione di essere in un paese Arabo invece di essere in un edificio situato a Palermo.

Come arrivarci:
Via dei Benedettini, 16, 90134 Palermo
Lun-Sab: 09.00-19.00
Dom e Festivi: 09.00-13.30
Tutti i giorni
091 334373

*****                 

I'm almost sure that, On walking through Palermo, you have quite possibly noticed a building that reminds you about a different culture… Surrounded by Parco D’Orleans, the Real Palace (do you remember what you can find inside this building?) and Porta Nuova. This place seems to be overshadowed by all these places but it fits perfectly after all. It is surrounded by palm trees and when you walk inside the garden you have the strong impression to be in an Arabic country. Yes, you guessed the right answer: San Giovanni degli Eremiti church or St. John of the Hermits.
It is located in the western edge of the Albergheria district and characterized by bulbous red domes (similar to those at La Cataldo – Via Maqueda), corner arches, and filigreed windows.
The church was built during the 6th century. Some years later, after the Islamic conquest of Sicily, it was converted into a Mosque. After the establishment of the Norman domination of southern Italy, it was returned to the Christians by Roger II of Sicily.
As I told you before, this building is particularly notable for its five brilliant red domes, which show clearly the persistence of Arab influences in Sicily at the time of its reconstruction in the XII century. In her 1882 Diary of an Idle Woman in Sicily, Frances Elliot described it as "... totally oriental... it would fit well in Baghdad or Damascus". The red colour of the domes is not original, indeed they were restored at the end of the nineteenth century by Giuseppe Patricolo who, on finding some small pieces of mortar on the domes, decided to paint all the domes in red. And this makes the impression to be in an Arabic country instead of being in a building located in Palermo really strong.

How to get there:
Via dei Benedettini, 16, 90134 Palermo
Lun-Sab: 09.00-19.00
Dom e Festivi: 09.00-13.30
Tutti i giorni
091 334373