Una dea nel cuore del mercato del Capo, opera d’arte tra le bancarelle, originariamente insegna di un negozio. La storia di uno dei mosaici più belli di Palermo.

Il meraviglioso mosaico noto come “A Pupa ru Capo” è stato creato e affisso nei primissimi anni del Novecento, presumibilmente tra il 1902 ed il 1908. Il mosaico rappresenta una aggrazziata e bellissima Demetra, dea delle messi, in pieno stile Belle Epoque , elegante e sfarzosa che tiene tra le mani un arco di spighe e fiori: un’idea di trionfo della natura e della fertilità.
Il borghese Salvatore Morello, seppe coniugare le sue doti imprenditoriali e la sua passione per l’arte , costruendo la sua bottega, un semplice panificio, in modo diverso dalle altre del mercato . Si rivolse dunque all’abile Salvatore Gregoretti per trasformare l’insegna del negozio in una vera e propria opera d’arte . E da oltre cento anni la nostra Pupa si trovava lì , al piano terra del Palazzo Serenario, lungo la via Cappuccinelle , vicino la nostra amata Piazza S.Anna , bella e incurante delle bancarelle chiassose del Mercato del Capo. Oggi a seguito delle condizioni in cui la nostra bella Pupa si trovava , è stata spostata momentaneamente per il restauro che verrà eseguito da Franco Fazzio curato dalla Soprintendenza ai Beni culturali con la Fondazione Salvare Palermo. Indispensabile per il recupero dell’opera che costerà circa 8 mila euro il supporto del comitato "Salviamo il mercato del Capo" e del vice presidente della Prima circoscrizione Ottavio Zacco . La nostra Pupa tornerà al suo posto. 

Come arrivare : dalla stazione centrale - autobus línea 122 fino allá fermata Amedeo Lascaris proseguendo per 6 minuti a piedi lungo via papireto 
dalla stazione centrale- autobus línea 109 o 118 fino allá fermata piazza indipendenza e proseguendo a piedi per 11 minuti lungo Corso Alberto Amedeo .

*****

A goddess in the heart of Capo’s marketplace,artwork between stands, originally sign of a shop. The history of one of the 
The beautiful mosaic known as "LA Pupa ru Capo " “La pupa del Capo” was created and posted in the first few years of the twentieth century, presumably between 1902 and 1908. The mosaic is a beautiful and enchanting Demeter, goddess of the harvest, in the Belle Epoque style, elegant and lavish. She is Holding in her hands a bow of corn and flowers: an idea of the triumph of nature and fertility.
The bourgeois Salvatore Morello, was able to combine his entrepreneurial skills and his passion for art, building his shop, a simple bakery, so different from others markets . He asked to the able Salvatore Gregoretti to turn the sign of the shop into a real artwork. And for over a hundred years our “Pupa” was there, on the ground floor of the Palazzo Serenario along the Cappuccinelle way near our beloved St. Anne's Square without worrying about the noise of crowded market.
Today as a result of the conditions in which our beautiful Pupa was located, it has been moved temporarily for a renovation that will be executed by Franco Fazzio and curated by the Superintendence for Cultural Heritage with the Foundation Save Palermo. The recovery of the monument will cost 8000 euro and it will be completed thanks to the support of "save the capo market" committee and vice president of the first constituency Ottavio zacco.

How to get there: from the central station - bus line 122 stop Amedeo Lascaris continuing for 6-minute walk along Via Papireto
from the central station- bus líne 109 or 118 to the stop independence square and continue by walk for 11 minutes along Corso Alberto Amedeo.