Nel 1823 venne costruita a Palermo, sopra le mura cinquecentesche della città, una terrazza pavimentata ed ornata da panche. Costruita per volere del Principe di Campofranco, Antonio Lucchesi Palli, il ripiano sopraelevato di circa cinque metri rispetto al piano della strada offriva maggiore riservatezza rispetto alla passeggiata su strada ed una vista panoramica particolarmente apprezzata dalle vedove, in Siciliano chiamate “cattive”(dal latino captivae = prigioniere), le quali, prigioniere del dolore che dava il lutto, vi potevano passeggiare senza scandalizzare la cittadinanza e disubbidire alla tradizione che le voleva vestite di nero e chiuse in casa, escluse dalla vita di società. Da qui il nome “Passeggiata delle cattive” o “Mura delle cattive”. All’antico camminamento vi si accede da Piazza Santo Spirito, attraverso una scalinata in pietra adiacente Porta Felice, ornata da due erme eseguite da Girolamo Bagnasco nel 1827, e chiusa da cancellata in ferro. Addossate alle mura vennero costruite nel corso del XVIII secolo, molte dimore aristocratiche che potevano godere del privilegiato affaccio sul mare, verso il quale si aprivano ampie terrazze. La passeggiata è stata recentemente restaurata ed è percorribile.

Indirizzo: Ingresso da Piazza Santo Spirito, adiacente Porta Felice in fondo al Corso Vittorio Emanuele 
DALLA STAZIONE CENTRALE

Autobus 139/224/250 scendere alla fermata VILLA GIULIA e percorrere la via Foro Italico Umberto I 5 minuti direzione Cala
Orari di apertura: La passeggiata non è momentaneamente percorribile
Prezzi: Ingresso gratuito

ENGLISH

 

A beautiful paved terrace decorated with benches, built in 1823 above the sixteenth-century walls of the city. Built at the behest of Prince of Campofranco, Antonio Lucchesi Palli, the terrace of about five meters above the street level, offered more privacy than the walk on the road, and a panoramic view especially appreciated by the widows. Here the widows, Sicilian called "cattive" (from the Latin captivae = captive, prisoners), prisoners of he mourning pain, could walk without scandalizing the citizenship or disobey to the tradition of wearing black clothes and being locked in the house excluded from the social life. Hence the name "Walk of the cattive" or "Cattive Walls". The old walkway is accessed from Piazza Santo Spirito, through a stone staircase next to "Porta Felice", adorned with two statues performed by Girolamo Bagnasco in 1827, and closed by an iron gate. Leaned to the walls were built during the eighteenth century, many aristocratic homes that could enjoy the privileged view of the sea, which is opened from the large terraces. The walk has been recently restored and is viable.

Address: Entrance from Piazza Santo Spirito, near Porta Felice at the end of Corso Vittorio Emanuele
FROM CENTRAL STATION

Bus 139/224/250 get off at Villa Giulia and walk the path Foro Italico Umberto I 5 minutes direction Cala
Opening hours: Currently the walk is not practicable
Prices: Free admission